La Società Italiana
di Medicina Antroposofica.

Promuove e coltiva lo studio e la pratica della medicina antroposofica in Italia mediante l'organizzazione di corsi, convegni e di altre attività rivolte all’informazione e alla formazione delle categorie professionali interessate

La Società Italiana di Medicina Antroposofica è una società medico scientifica collegata alla Sezione di Medicina della Libera Univerisità di Scienza dello Spirito al Goetheanum e rappresenta i medici antroposofi italiani.

Nasce nel 2005 come trasformazione del Gruppo Medico Antroposofico Italiano (GMAI) fondato a Milano nel 1965 per iniziativa di un gruppo di medici, su proposta del dottor Aldo Bargero, che ne fu anche il primo presidente . La trasformazione in Società Italiana di Medicina Antroposofica corrisponde anche a un momento del percorso per il riconoscimento della medicina antroposofica in Italia come Sistema medico che si avvale di una propria epistemologia e di medicinali tipici della farmacia antroposofica, accanto all’impiego di medicinali ponderali o omeopatici, e di trattamenti non farmacologiche tra le quali l’euritmia terapeutica, nata nel contesto medico antroposofico.

image

L’associazione è regolata da uno Statuto e la sua gestione è affidata ad un Consiglio Direttivo, eletto dall’Assemblea dei Soci e composto da 5 a 7 membri tra cui Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere. La maggioranza dei soci medici  lavora in studi e ambulatori privati, mentre alcuni prestano attività professionale in strutture ospedaliere o nel servizio sanitario nazionale. Sono soci della Società Italiana di Medicina Antroposofica anche diversi dentisti, veterinari e farmacisti

Scopi principali dell’associazione sono:

promuovere e coltivare lo studio e la pratica della medicina antroposofica in Italia mediante l’organizzazione di corsi, convegni e di altre attività rivolte all’informazione e alla formazione delle categorie professionali interessate nonché degli studenti;

favorire la conoscenza della medicina antroposofica e la tutelare la sua  l’immagine nei confronti dell’opinione pubblica, anche mediante l’organizzazione di congressi o analoghe iniziative e promuovendo la stampa di pubblicazioni a carattere divulgativo.

assumere la rappresentanza dei medici antroposofici presso le Autorità e le Istituzioni nazionali e internazionali e garantire presso le istituzioni sulla qualificazione professionale dei propri iscritti e di coloro che svolgono attività professionale in senso medico-antroposofico, a salvaguardia del patrimonio culturale e professionale di base e negli interessi superiori dei cittadini.

E’ su questi presupposti che la SIMA, con il suo orientamento direttivo, intende continuare ad operare in modo attivo sia dialogando con le istituzioni a diversi livelli sia  cercando di perseguire il riconoscimento della medicina antroposofica come sistema medico in collaborazione con le altre medicine non convenzionali e in modo integrato con la medicina accademica.

image8

 

La medicina antroposofica riconosce le acquisizioni scientifiche dell’attuale medicina occidentale e ne condivide l’anelito a soddisfare le necessità dell’individuo e della società. Essa propone un ampliamento dell’arte medica, fondato sulla conoscenza e sulla comprensione della realtà fisica, psichica e spirituale dell’uomo e del mondo.

Manifesto:

La stesura del Manifesto della Medicina Antroposofica ha richiesto la collaborazione delle associazioni terapeutiche operanti nell’ambito antroposofico.

L’obiettivo di questa iniziativa è duplice: presentare le proposte terapeutiche all’esterno di cerchie ristrette, e sollevare la questione dei farmaci, che a partire dal 2008 rischiano di essere ridotti del 50%.

Il percorso di stesura è durato più di un anno è ha portato alla creazione di un documento importante, sottoscritto dalle 14 associazioni terapeutiche che lo hanno redatto; da più di 52 associazioni (scuole, realtà biodinamiche, artistiche ecc.) in qualità di aderenti; da circa 300 personalità di primo piano del mondo politico, culturale, scientifico, artistico e dello spettacolo che riconoscono l’importanza e la validità del sistema terapeutico antroposofico.

Riconoscimento dei medicinali antroposofici:

A RISCHIO SCOMPARSA I MEDICINALI OMEOPATICI E ANTROPOSOFICI IN ITALIA

Il percorso per il riconoscimento della medicina antroposofica in Italia passa per il riconoscimento della formazione ed il riconoscimento del medicinale antroposofico.

Riferimenti legislativi:

Accordo Stato Regioni formazione agopuntura, omeopatia e fitoterapia.

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LEREGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO.